Mastoplastica riduttiva

Mastoplastica riduttiva


La RIDUZIONE MAMMARIA è un intervento che ha il fine di ridurre il volume mammario e consentirne il rimodellamento. 

L'indicazione all’intervento sussiste allorquando vi siano alcuni o tutti tra i seguenti :

  • Dolore e senso di fastidio alle mammelle, alle spalle, al collo, ed alla porzione alta della colonna vertebrale. 
  • Intertrigine al solco sottomammario
  • Problemi posturali

Prima dell’intervento sono necessarie indagini Ecografiche o Mammografiche per assicurarsi che non siano presenti lesioni prima dell'intervento. Eventuali lesioni benigne potranno essere asportate in corso di intervento

La riduzione mammaria è un intervento complesso in quanto i suoi obiettivi non sono solo quelli di ridurre il volume e creare una forma armoniosa, ma anche il rispetto della sensibilità del capezzolo ( che tuttavia viene comunque ad essere ridotta ) e della possibilità di lattazione che con alcune tecniche purtroppo deve essere sacrificata.

L'intervento consiste nella rimozione di parte della cute e dei sottostanti tessuti della mammella, spostando l'areola più in alto e rimodellando i rimanenti tessuti in una configurazione più piccola e più alta. Le cicatrici lasciate da questo intervento, quantunque tendano a rendersi meno evidenti con il tempo, sono permanenti. Vi e una cicatrice circolare intorno all'areola, una nel solco sottomammario ed una cicatrice verticale che le unisce. Non vi sono cicatrici al di sopra dell'areola. Occasionalmente può essere necessaria una revisione delle cicatrici per ottenere un risultato estetico ottimale. Queste revisioni possono essere eseguite in anestesia locale con un piccolo intervento.


DOPO L’INTERVENTO


Dopo l’intervento è presente dolore e gonfiore ( che può persistere per settimane o mesi ) . Comunque, vengono prescritti analgesici, da assumere se necessario. Una medicazione di sostegno e praticata al momento dell'intervento e viene rimossa 48 ore dopo l’operazione per essere sostituita da una reggiseno confortevole del tipo utilizzato per attività sportiva, che dovrà essere indossato notte e giorno per 3 mesi salvo diversa indicazione dello specialista. Le attività lavorative e sociali saranno abbastanza limitate per le prime due settimane dopo l’intervento. Se l'attività lavorativa richiederà un sollevamento di pesi o comunque lavori faticosi, potrà essere necessario un periodo di riposo più prolungato. Bisognera evitare la guida dell'automobile per due settimane. In generale e bene che le pazienti che si sottopongono a mastoplastica riduttiva non cerchino di allattare dopo essere state operate. L'allattamento comunque, provoca un ingrossamento della mammella che vanificherà il risultato dell'operazione. In alcuni casi l’allattamento sarà impossibile per la rimozione di gran parte delle ghiandole.

            PRIMA DELL’INTERVENTO 

  • Informare il chirurgo di qualsiasi eventuale trattamento con farmaci (soprattutto cortisonici, contraccettivi, antipertensivi, cardioattivi, anticoagulanti, ipoglicemizzanti, antibiotici, tranquillanti, sonniferi, eccitanti, ecc.) 
  • Sospendere l’assunzione di medicinali contenenti acido acetilsalicilico (es. Alka Seltzer, Ascriptin, Aspirina, Bufferin, Cemerit, Vivin C, ecc.). 
  • Eliminare o ridurre il fumo almeno due settimane prima dell’intervento. 
  • Segnalare immediatamente l’insorgenza di raffreddore, mal di gola, tosse, malattie della pelle. 
  • Procurarsi un reggiseno in tessuto elastico, di misura adeguata al nuovo volume del seno. 

ALLA VIGILIA DELL’INTERVENTO DI MASTOPLASTICA RIDUTTIVA

  • Praticare un accurato bagno di pulizia completo; rimuovere lo smalto dalle unghie delle mani e dei piedi, depilare le ascelle. 
  • Non assumere cibi né bevande, a partire dalla mezzanotte. 

    DOPO L’INTERVENTO DI MASTOPLASTICA RIDUTTIVA

  • Alla dimissione farsi accompagnare a casa in automobile. 
  • Per due settimane indossare il reggiseno prescritto dal Medico. 
  • Per almeno 15 giorni non fumare, per evitare colpi di tosse e quindi possibili sanguinamenti. 
  • Per almeno una settimana non guidare l’automobile. 
  • Per almeno 2 settimane non sollevare pesi. 
  • E’ possibile praticare una doccia di pulizia solo dopo la rimozione dei punti. 
  • Eventuali attività sportive possono essere riprese dopo almeno un mese. 
  • Per almeno 1 mese non dormire in posizione prona ed evitare l’esposizione diretta al sole o al calore intenso (es. sauna, lampada UVA). 
  • E’ consentita una cauta ripresa dell’attività sessuale non prima di 7 giorni.